Regole di autodisciplina interne nelle società quotate.

Nelle società quotate le regole di autodisciplina interne devono essere rispettate, anche se più stringenti della normativa applicabile.

Con una recente sentenza (n. 5/2019; pubblicata in data 3/01/2019), la seconda Sezione della Corte di Cassazione Civile ha stabilito alcuni principi in tema di corporate governance e controlli interni delle società quotate (nel caso in esame, la società opera nell’ambito dell’intermediazione finanziaria).

In particolare, è stato statuito che, nel caso in cui una società decida di adottare autonomamente delle regole comportamentali mediante l’implementazione di procedure interne e conseguente comunicazione al mercato, la società è obbligata al rispetto delle predette regole di autodisciplina, ancorché risultino più rigide della normativa applicabile.

2996-10-Cassazione 5_2019